Fotografo - d.o.p - operatore video - regista - vj

 

In breve mi presento.

 

Mi occupo di Fotografia e di Video dal 1996. Ho lavorato dal 2002 al 2007 nel campo delle arti visive, come Vj (Live Visual) col progetto Berlin Mitte Visual ed il progetto N.E.T.O (New Eyes To Observe) lavorando per i migliori disco club e festival di musica elettronica, a fianco di Fabio della Torre produttore e dj, fondatore e direttore artistico della Bosconi Records, etichetta idiscografica taliana ed internazionale di musica elettronica. Nellla stagione 2016-2017 ho lavorato ancora come visual presso la discoteca Tenax di firenze e collaborato con l'etichetta discografica UNCAGE di Marco Faraone nella realizzazione di teaser promozionali ed after movie.
Dal 2007 al 2014 ho lavorato come operatore video per la Compagnia Virgilio Sieni e l'Accademia sull'arte del gesto di Firenze, dirette e fondate dal coreografo e danzatore Virgilio Sieni, che dal 2013 è direttore artistico della Biennale di Venezia sezione Danza.
Dal 2006 al 2013 ho collaborato come fotografo, operatore video e videomaker in numerosi spettacoli e progetti artistici di Danza Classica e Contemporanea con la scuola professionale Irene Stracciati Danza, coreografa e danzatrice di Siena, ed insieme al Progetto non_terapia sulla sindrome di Down. Ho partecipato a mostre fotografiche collettive "Il talento non fa differenze" a Siena.
Dal 2014 sono impegnato con lo studio di registrazione Boomker Sound Studio di Firenze nella realizzazione di videoclip musicali e nella documentazione di mostre, eventi e teatro con le associazioni culturali Entr'Arte e 79rosso di Firenze.
Dal 2015 sono impegnato nella preparazione della mia opera prima, due cortometraggi dal titolo "Cosa resta dei sogni" e "Bianca, la giostra e il Bounty" © in uscita nel 2018.

 

DI COSA MI OCCUPO E PERCHE FIDARSI! ▾

Di cosa mi occupo?

Mi occupo di tutto quello che riguarda l'immagine. Amo la fotografia forse quanto realizzare riprese video e cinematografiche.

 

Perchè fidarsi di me?

Perchè da oltre quindici anni mi occupo di realizzare riprese video, documentazioni di eventi, after-movie, montaggi realizzati ad hoc, videoclip, documetari. Contemporanemente mi occupo di realizzare servizi fotografici, reportage, ritratti, foto fi scena. Durente i lunghi anni del mio percorso professionale e di ricerca, ho avuto l'opportunità di lavorare a fianco di artisti importanti della scena internazionale musicale, musicisti, cantanti, dj, produttori, danzatori, ballerini, modelli. Ho avuto e spesso la fortuna di condividere molto da vicino le loro performance e le loro espressioni artistiche. Spesso il mio contributo video o fotografico è stato sinonimo di collaborazione artistica e promozionale, dalla documentazione delle performance, dal racconto alla rielaborazione del contenuto, e grazie anche al lavoro di visual la contamnicazione è arrivata ad essere perfino in contemporanea all'azione scenica. Non solo ma nel nel mio lavoro di editor di immagini questo processo di maturazione continua anche nella costruzione in postproduzione, di contenuti ripensati, dedicati ed affini alle idee di fondo del progetto. Tutto questo negli anni mi ha permeso di affiancando la mia opera a supporto di progetti ed esibizioni molto diverse tra loro di sviluppare a fondo e con piacere la mia creatività.

 

Qual'è il mio background?

Grazie all'esperienza acquisita nel corso di numerose collaborazioni multidisciplinari come video operatore, fotografo, live visual, nelle consolle dei migliori luoghi della club-culture, non solo ho avuto modo di lavorare sul palco o sui palchi di teatri, club e spazi dell'arte e della musica ma di farlo a fianco di affermati artisti internazionali, dai grandi danzatori provenienti dalla danza classica, contemporanea, così come insieme a dj e produttori della scena house-technounderground, artisti conosciuti della musica rock, jazz e blues, reagge , rap e tante altre realtà artistiche. Ho una formazione universitaria di Scienzato Naturale, faccio fotgrafie da quando sono bambino e ho iniziato presto la rivoluzione digitale prima del millennio deidcandomi allo studio di nuovi linguaggi visivi come il VJ.
E' sempre stao per me un piacere, io ogni occasione diversa che mi si è presentata facendo il mio lavoro che collaborare ad un progetto che investa un altra forma d'arte e le sue espressività, è sempre arricchimento culturale, e soprattuto nel raccontare progetti molto diversi fra loro, che ho ampliato negli anni la mia visione sulle persone, sugli artisti, sulle arte fossero la danza, la musica, la performance, la semplice bellezza naturale, tutto poteva essere raffigurato con movimento, suono, protagonisti, attori, interpreti, esecutori, rivolti ad un pubblico di rifertimento sempre diverso o con diverse aspettatvie, e tutto questo ha certamente contribuito ad accrescere la mia sensibilità nei vari campi della scena artistica sul palcosenico, e naturalmente anche mia professionalità.
Scopri la BIO COMPLETA e l'ELENCO delle PRODUZIONI nella pagina >>>Chi sono

 

Che cosa produco?

Mi occupo di realizzare videoclip musicali per band emergenti affermate, teaser promozionali per artisti indipendenti, attori, modelli, mi occupo dicortometraggi, brevi documentari e teaser. Realizzo inoltre servizi fotografici e reportage, per relatà commerciali o culturali, politiche e sociali, naturalmente ogni tipo di riprese video per eventi live performance spettacoli, dj-set.
Nel tempo che resta mi occupo di fotografia di natura, arte e della vita sociale e politica intorno a noi. credo che se la mia vita l'ho spesa spesso dietro all'obbiettivo o davanti ad uno o più schermi nel buio del mio studio, è stato per riappropriarmi ogni volta della luce in modo diverso, e tramite, postptoduzione tanto lavoro di cesellamento ho cercato di creare sempre dei contenuti, interessanti, stimolanti, realistici e mai ingannevoli, e mi sono sempre impegnato per riuscire a raccontare l'unicità della vita.

 

Da quanto mi occupo di fotografia e video?

Ho iniziato a maneggiare tutto ciò che avesse un obbiettivo fin da bambino e il mio approccio al racconto visivo, all'inizio era quasi scientifico, persino ottico direi. Fin alla scoperta nello stupore per la natura e le sue forme, la possibilità di documentare qualcosa mai vista prima, in luoghi incredibili, immortalare delle creature meravigliose del mondo vivente, e scoprire la meraviglia dello stupore e della curiosità per la vita mi aveva affascinato moltissimo.
Le immagini che osservavo così belle, importanti, dense di significati, spesso nel rappresentare la realtà vera e che mi affascinavano enormemente e mi erano parse da subito come qualcosa di così magico, di indescrivibile, quasi inarrivabile, ed il desiderio di poter regalare agli altri quelle stesse sensazioni che si ricevono guardando qualcosa di bello, dii interessante, di sconosciunto, di meraviglioso, è stato più forte di ogni altra cosa mi ha spinto a voler imparare ad usare la fotografia, imparare a riprendere con le cineprese, le telecamere, le reflex.

 

Perchè lavorare con la musica?

Come per molti di noi, spesso l'emozione e la fantasia trovano spazio nella musica, e così anche per me lo me è stato. Ma se avevo sempre provato questo senso dell"infinito" solo nella natura. Quando nel corso della vita ho scoperto la fotografia che diventava un modo per raccontare la sua meraviglia, ho capito che poteva essere come la musica. E con l'aggiunta delle parole, nel cinema o nel documentario ho capito che si poteva usare per rappresentare la vita dell'uomo e degli esseri viventi ed i loro sentimenti.
Insomma ho capito presto che la fotografia, il filmare, per poi montare insieme alla musica, poteva comunicare delle emozioni così belle importanti e profonde, che mi sono accorto che le arti insieme avrebbero potuto (ameno nel mio caso) aiutarmi a testimoniare fino a quel punto la bellezza della vita. Ed è stato in quel momento che mi sono reso conto di una cosa che credo tutt'oggi, e cioè che la vita, nelle sue forme infinite di manifestazione, sia qualcosa di così infinitamente bella e importante da raccontare, che utilizzare un obbiettivo o qualsiasi altra forma espressiva, per testimoniare questà unicità prima ancora che un esigenza visiva sia un bisogno dell'anima stessa.

 

Chi segue il progetto?

Assecondare l'idea creativa di un artista, e trovare tutte le soluzioni piu giuste per girare un videoclip musicale, un documentario, un trailer, un after-movie o un vj,-set, per un prodotto che nasce da un idea più possibile condivisa e realizzata con tenacia e voglia di osare. Nel mio lavoro metto molta cura in ogni dettaglio e in cui mi occupo personalmente di ogni passaggio del progetto. Quasi sempre questo rappresenta il mio modo di procedere.
Durante la produzione seguo tutti gli step, dallo studio del concept fino alla preparazione dello story-board, dalla scelta del cast alla pianificazione delle riprese. Attraverso l'utilizzo di attrezzature professionali per l'lluminazione e per le ripresa, seguo regia e direzione della fotografia, così le tecniche di ripresa da utilizzare sul set.

 

Con chi lavoro?

Nel mio lavoro mi occupo in modo diverso delle arti visive, ma tutte sempre in qualche modo legate alla musica, forse potrei dire che sono specializzato in prodotti audiovisivi musicali! Mi faccio supportare quando necessario da fidati collaboratori e prestando rispetto alle esigenze professionali di modelli/e attori/attrici, musicisti, cantanti, danzatori e artisti che sono ritratti cerco di creare un rapporto di fiducia e di collaborazione artistica e tecnica usando intelligenza e semplicità.  Mi piace lavorare con persone che riconoscono che l'arte come la vita fatta è di persone, di passione, di sogno e di immaginazione.

Mi piace lavorare in collaborazione diretta con gli artisti che perchè quando possibile si possono esprimere liberamente le idee e farlo creativamente senza rinunciare ad esprimere pensieri sinceri.

Chiamatelo come volete voi, non è proprio il perfetto manuale per main-stream ma nessuna invidia per quei mondi, solo stima e rispetto, lavorare in mondi underground, con spirito democratico, e pacifico non mi spaventa. Si lavoro per e con tutti, più o meno noti, famosi e non famosi, normali e anormali, ricchi e poveri, bianchi, neri, gialli ,verdi, non credenti o che credono in quello che vogliono, chiunque ha diritto ad immagini di qualità, videoclip musicali, interviste, eventi artistici live, live-set o dj-set , concerti, spettacoli teatrali e di danza contemporanea fatti con professionalità e passione.

 

Con cosa lavoro?

Attraverso l'utilizzo di piattaforme di editing professionale mi occupo con cura del montaggio video e della gestione di contenuti tramite la scelta dellinguaggio narrativo più adatto, alle esigenze del progetto e ne gestisco la creazione di effetti audio, colonne sonore, curando la scelta delle musiche adatte ad ogni produzion, con particolare attenzione al sincronismo tra immagine e suono. Attraverso una correzione colore conforme alle richieste ed eventuali inserimenti di elementi di testo, grafica 2D ed eventuale correzione di effetti speciali realizzati ad hoc.
Durante i servizi fotografici seguo personalmente ogni passaggio dalla scelta della location o sala di posa, progettazione dell'illuminazione alla preparazione del set (non il trucco ;) fino alla realizzazione dello shooting. Infine, eseguo in prima persona tutti i processi di sviluppo digitale dai file di mmagine raw e dipost-produzione ottimizzando se necessarioi file per la stampa su carta fine-art, pubblicazione online , per consegna su piattaforme cloud.
Scopri le attrezzature nella pagina >>>Servizi
 

Concludendo

In ogni mio progetto cerco sempre di mettere tutta la mia  energia ed insieme tutta la sensibilità creativa, offrendo prodotti professionali, che sia anche frutto di una collaborazione personale e non convenzionale, e contribuire a promuovere il vostro talento in modo unico e inconfondibile. Da sempre, in ogni mio progetto, metto a disposizione tutta la mia competenza, professionalità ed energia!
E se quella sensazione di stupore di fronte alla vita nel provare a raccontarla attraverso la ricerca del nascosto e dell'rraggiungibile è costante significa che siamo in una continua ricerca, e che la sfida è sempre aperta.

 

Se ancora oggi, dopo oltre vent'anni, quando guardo attraverso l'obbiettivo nell'intento di riuscire a catturare e raccontare la realtà circostante, provo ancora la stessa identica emozione, significa che la scoperta continua ogni giorno.

 

 

PRODUZIONI (Elenco completo)

VIDEOCLIP - CORTOMETRAGGI - DOCUMENTARI

(Riprese, montaggio e post-produzione di Orlando Caponetto)

 

Uncage_Label Party. Video Teaser per Marco Faraone e Tenax
Michele Loreto_Il mio vicino è Zeus. Videoclip - Band: Michele Loreto& Band. Audio: Boomker Sound Studio (Firenze 2017).
Natural Mistic_Bob Marley Tribute Band. Video Teaser per Led Kayal. Hard Rock Café (Firenze 2016).
Regold_Forever Alone. Videoclip - Band: Regold. Audio: Boomker Sound Studio (Firenze 2015).
Mes Amis_Fegato. Videoclip - Band: Mes Amis oggi " Lupineri ". Audi: Boomker Sound Studio (Firenze 2015).
Lizard. Spot Teaser per Lizard Castello (2015).
Antigone in agone. Cortometraggio. Testo e regia di Mila Moretti - TeatrO2 (Volterra/Siena 2012).
Bosconi Fest. Videoclip per l'etichetta discografica Bosconi Records (Firenze 2011).
Le Cellule Dormienti_Ballata B612. Videoclip (Anim. 2D) per la band vincitrice del Festival della Creatività 2008/concorso Myspace (Firenze 2011).
La danzatriceCronache da una vita normale. Cortometraggio. Progetto non_terapia, sulla vita della danzatrice Francesca Salvi (Siena 2010).
Come astronauti sulla stessa luna. Cortometraggio. Regia di Irene Stracciati (Rimini 2010).
Michelangelo Caponetto, una vita in facoltà. Dvd interattivo e pubblicazione per la Facoltà di Architettura di Firenze in memoria di Michelangelo Caponetto (Firenze 2009).
Il Calapranzi. Video Installazione. Regia di Irene Stracciati. Centro Arte Contemporanea Palazzo delle Papesse (Siena 2008).
Circo Praticabili. Videoclip per il concerto spettacolo della band fiorentina I Praticabili, vinicitori dell'edizione T-Rumors Toscana (Firenze 2008).
Festival Oltrarno Atelier. Documentario sul Festival internazionale di spettacoli a cura dell''Accademia sull'arte del gesto (Firenze 2008).
Minimono_Dowtown. Videoclip per l'uscita dell'album Runway del progetto Minimono di Fabio della Torre ed Ennio Colaci (Firenze -Torino 2008)
Il canale visivo. Installazione video all'interno della rassegna Galleria Sensoriale (Montecatini Terme 2008).
Dance Repetition. Video Danza. Interprete: Irene Stracciati. (Siena 2008).
Progetto Atelier. Documentario sulle attività del progetto, per conto delll'Istituto Professionale C.Cennini di Colle Val D'Elsa (Siena 2007).
Time's Circle. Animazione in 2d in ricordo di Salvatore Caponetto (Pesaro 2007).
Lezioni e Prove. Documentario delle attività della Scuola di Danza Irene Stracciati. Teatro dei Rozzi di Siena (Siena 2007).
Eva. Cortometraggio realizzato in collaborazione con Irene Stracciati e Yuri Soldati per l'omonimo spettacolo di teatro e danza (Siena 2006).
Elettrowave 2005. Show Reel per Elettrowave2005, Arezzo Wave (Arezzo 2005).
Morgen Licht. Videoclip (Berlino 2005).
Madrid Esperas. Cortometraggio. Elezioni Presidenziali Americane del 2004 (Madrid 2004).
Hip Hop Connection. Videoclip per contest internazionale di Hip Hop Connection (Pesaro 2004).
Bianchi s.p.a. Video promozionale per l'azienda Bianchi presentato al 24° Salone Internazionale delle Macchine in Movimento (Samoter,Verona 2005).
Barbara Morgestern. Videoclip per il live set dell'artista tedesca tenutosi presso l' Ex-mud club di Firenze ( Firenze 2004).
RivaSud. Video promozionale per l'azienda di ristoro Riva sud (Barberino del Mugello 2003).
Dancing Head. Videoclip per Berlin Mitte Visual (Firenze 2003).
Breakdance. Videoclip per Berlin Mitte Visual (Paris 1992 - 2002).
Mannequin. Videoclip per Berlin Mitte Visual (Firenze 1992 - 2002).
Il recupero delle aree dimesse. Documentario per l'Università di Architettura di Firenze in occasione della Biennale "Arte e Moda" Stazione Leopolda. (Firenze1996).
 
SPETTACOLI DANZA CONTEMPORANEA
Accademia sull'arte del gesto/ Compagnia Virgilio Sieni - Regia e coreografie Virgilio Sieni
(Riprese video e post-produzione)
Madri e Figli. Palazzo Strozzi_Strozzina (Firenze 2014).
Agorà_Tenerissimo. Cantieri Goldonetta (Firenze 2014).
Madrigale_Dittico. Cantieri Goldonetta (Firenze 2014).
Trittico_Visitazioni. Cantieri Goldonetta (Firenze 2014).
De Anima. Cantieri Goldonetta (Firenze 2014).
Esercizi di Primavera. Cantieri Goldonetta (Firenze 2014).
Altissima Povertà. Cantieri Goldonetta (Firenze 2014).
Pinocchio. Cantieri Goldonetta (Firenze 2013).
Cenacoli Fiorentini. Cenacolo di Ognissanti, di San Salvi, di Fuligno, di Sant'Apollonia (Firenze 2012).
Sonate Bach. Teatro della Pergola (Firenze 2012).
Madri e Figli. Pinacoteca Nazionale di Siena (Siena 2011).
Grande Adagio Popolare. Cenacolo di Ognissanti, di San Salvi, di Fuligno, di Sant'Apollonia (Firenze 2011).
Fuga. Cenacolo di Sant'Apollonia (Firenze 2011).
Notte Beccafumi. Pinacoteca Nazionale (Siena 2011).
La natura delle cose. Cantieri Goldonetta (Firenze 2010).
L'ultimo giorno per noi. Cantieri Goldonetta (Firenze 2010).
Tristi Tropici. Cantieri Goldonetta (Firenze 2009).
Piccoli Quadri Colorati. Museo di Storia Naturale "La Specola", Ex Cinema Artigianelli (Firenze 2009).
Prima danza su ciò che ignoro. Palazzo Pitti, Festival Oltrarno Atelier (Firenze 2009).
Festival Oltrarno Atelier 2009 Cantieri Goldonetta (Firenze 2009).
Universo meraviglioso. (Asciano, San Gimignano 2009).
Esploratori della lentezza. Parchi e Museo di Nervi. Regia di Virgilio Sieni (Genova Nervi 2009).
Quadrilatero sulla Deposizione. Chiesa San Carlo dei Barnabiti, Festival Oltrarno Atelier (Firenze 2009).
Osso. Teatro della Pergola (Firenze 2009).
Ermafrodito. Firenze per Bussotti. Festival Oltrarno Atelier (Firenze 2009).
Nada e Fausto Mesolella. Festival Oltrarno Atelier (Firenze 2009).
Incarnato. Il corpo che duole e il dio dell'amore. Masaccio, Michelangelo, Pontormo. Di Sergio Risaliti (Firenze 2008).
Speaking Dance. Jonathan Burrows/Matteo Fargion. Festival Oltrarno Atelier (Firenze 2008).
Territorio e crolli (comfort). MK. Festival Oltrarno Atelier (Firenze 2008).
Drum & Dance. Zoo/Thomas Hauert, Michelle Debrulle. Festival Oltrarno Atelier (Firenze 2008).
Three Lover's Ballet. Firenze per Bussotti. (Firenze 2008)
La costruzione del corpo. Cappella Brancacci, in Santa Maria del Carmine. (Firenze 2008)
Uno sguardo che si concede al corpo. Santa Felicita (Firenze 2008).
Adamo ed Eva. Sala del Fiorino, Palazzo Pitti. Salone degli Scheletri, Museo di Storia Naturale. Cantieri Goldonetta (Firenze 2008).
Grande Adagio all'imbrunire. Palazzo Pubblico di Siena ( Siena 2008).
Discesa del giovane danzatore nella natura (Tuscania 2008).
Manifesto per una giovane rivoluzione. Teatro al Parco (Parma 2008).
Diario Fisico di un viaggio. Santa Maria del Carmine (Firenze 2008).
Signorine. Cantieri Goldonetta (Firenze 2008).
Tregua_ intorno ai corpi. Cantieri Goldonetta (Firenze 2008).
Adagio quasi in luce. Sala Lia Lapini di Siena (Siena 2007).
 
IRENE STRACCIATI DANZA e PROGETTO NON_TERAPIA
Regia e coreografie di Irene Stracciati
(Riprese video)
 
Labirinti. Teatro V. Alfieri (Siena 2014).
Amplitudini. Teatro V. Alfieri (Siena 2012).
Peturbamento. Teatro Comunale di Padova (Padova, Ferrara 2011).
Gelo. Spettacolo finalista del Premio Prospettiva Danza 2011 (Siena).
Ofelia. (Siena, Bologna 2008)
Il Calapranzi. Centro Arte Contemporanea Palazzo delle Papesse (Siena 2008, Pesaro 2011).
Ombre. Centro Arte Contemporanea Palazzo delle Papesse (Siena 2007).
Stimmung. Teatro V. Alfieri (Siena 2007).
Eva. Teatro dei Varii di Colle Val d'Elsa( 2006).
Teatro Studio Frigia 5 di Milano. (2007)
Accademia Nazionale di Danza di Roma (2007).
Teatro Comunale di Modena (2007).
Centro Arte Contemporanea_Palazzo delle Papesse (Siena 2007).
Cava di Roselle di Grosseto (2007).
Teatro Comunale di Porto Torres (2007).
Teatro degli Atti (Rimini 2007).
Teatro degli Arrischianti (Siena 2008) .
Effimere. Centro Arte Contemporanea Palazzo delle Papesse di Siena. (Siena 2006).
Circostanze.Teatro V. Alfieri di Castelnuovo Berardenga (Siena 2006).
Studio su Degas. La verità delle forme. Teatro dei Varii di Colle Val d'Elsa (Siena 2006).
 
SPETTACOLI DANZA CLASSICA e CONTEMPORANEA
Spettacolo di fine anno. Irene Stracciati Danza. Teatro dei Rozzi (Siena 2006, 2007, 2008, 2009, 2010, 2011, 2012).
 
SPETTACOLI MUSICALI ED EVENTI (riprese video)

 

Natural Mistic_Bob Marley Tribute Band. Led Kayal@Hard Rock Café (Firenze 2016).
Led Kayal. Concerto. @Le Murate (Firenze 2014).
Star of the year 2010. Concorso di bellezza. @Otel (Firenze 2010).
Le Cellule Dormienti. Festival della Creatività. @Fortezza da Basso (Firenze 2008).
Il pianto si mutò in canto. Spettacolo danza poesia e teatro. Voce Pamela Villoresi, danza Irene Stracciati. Musica Inchanto (Prato 2007)
Barbara Morgestern. Rassegna Parole e Musica per Università degli Studi di Siena, Museo S.Maria della Scala (2004).

 

MOSTRE FOTOGRAFICHE COLLETTIVE
Il Talento non fa differenze. Mostra fotografica su bambini di talento ed ex bambini divenuti artisti. Fotografie di Orlando Caponetto e Dominique Papi. A cura di Irene Stracciati Danza. SMS_ Museo d'arte per bambini, Santa Maria della Scala (Siena 2011)
Il Talento non fa differenze. Mostra fotografica collettiva con fotografie di Orlando Caponetto, Dominique Papi, Stefano Fantini e Bruno Coccoluto. A cura di Irene Stracciati Danza. SMS_ Museo d'arte per bambini. Santa Maria della Scala, (Siena 2010)
Dialoghi Muti - Cure d'Arte - Laura Viliani propone un dialogo con Orlando Caponetto. Progetto di Gianni Caverni e Lorenzo Pezzatini - Testo di presentazione di Annamaria Papi - (leggi testo) - firenze 2008 .
Biografia (completa) - Artist line-up - Client Partner ▾

Biografia (completa) aggiornata al 2018

Orlando Caponetto, nasce nel 1976 a Pietrasanta. Vive e lavora a Firenze da sempre.
Il suo percorso artistico nasce fin da bambino, all'interno della propria famiglia, con una NikonF3 e una Canon Dial35, ricevute in regalo dalla mamma fotografa e dal nonno pittore. Rapito dall'obbiettivo inizia subito i primi passi nella fotografia. La seconda macchina aveva una speciale particolarità, quella di mostrare su ogni negativo, 2 scatti consecutivi, ed è proprio dalla scoperta di quello scatto multiplo che si interessa presto delle immagini in movimento e alla magia del cinema. A soli 12 anni sperimenta, grazie ad una cinepresa Super8, una giuntatrice meccanica e una moviola, l'arte del montaggio, per poi proseguire due anni più tardi con telecamere e centraline di editing analogiche.
Affascinato da quel nuovo modo di guardare il mondo attraverso l'obbiettivo, scopre che la fotografia, ed insieme il video, rappresentano nella la sua vita non solo un'esigenza creativa ma un modo di esprimere pensieri, ed intuisce presto, che quella passione non lo avrebbe mai più abbandonato.
Nel 1996, con il sogno di realizzare un giorno nel futuro documentari naturalistici si iscrive al corso di laurea in Scienze Naturali presso la Facoltà di Scienze Matematiche Fische e Naturali di Firenze, per poi conseguire quasi tutti gli esami fermandosi per un lutto familiare ad un paso dalla laurea.
Dal 2001, con l'avvento su larga scala dei computer, si interessa alla ricerca tecnologica e all'arte performativa del mondo dei Visual e del Vj-ing, sessioni di video e proiezioni gestite da un software che consente di mixare immagini in contemporanea on effetti video elaborati e professionali. Attraverso l'uso dei primi software dedicati ed all'utilizzo di tastiere e controller midi, si costruisce un vero e proprio laboratorio artistico digitale, producendo i propri video-set, diversamente da come avrebbero fatto in molti in seguito, utilizzando solo immagini autoriali prodotte spesso esplicitamente per le diverse occasioni.
Nel 2002, insieme ad un gruppo di amici, tra cui il dj Fabio della Torre, oggi produttore e fondatore dell'etichetta di musica elettronica Bosconi Records e influenzati dalle nuove sonorità della scena berlinese, crea il Berlin Mitte Group, gruppo artistico audio-visual che organizza eventi di musica elettronica d'avanguardia accompagnati da installazioni video. Il suo lavoro di vjing viene esposto all'interno dei più rinomati clubs e spazi artistici della città, partecipa a festival di musica elettronica ed arti contemporanee tra i più importanti della club culture toscana, e crea un vero e proprio nuovo concetto dell'intrattenimento audio-visual nei principali schermi della città.
Tra gli spazi contaminati dalle performance audiovisual: Tenax, Fabbrica Europa, MUV, Ex-Mud (loop), Stazione Leopolda, Nextech, Limonaia di Villa Strozzi, Doom, Capocaccia, H202, BZF, Ex-Happyland, Auditorium Flog. Grazie anche alla collaborazione con numerosi altri gruppi artistici tra i quali: Apnea, Lisa, Intooitive, Gold, T-Rex, Push, MKN, No made One, Juice, Tenax Nobody's Perfect . Esempi di queste sinergie il Berlin Electro, Berlin Stunden, Intooitive@Exmud, After Sushi, Random, Waves.
Il Berlin Mitte Group è stato tra i primi in Italia ad organizzare, in collaborazione con la Red Bull Music Academy, il dj-set di Ellen Allien / B-pitch Control Rec.
Nel 2003 svolge il servizio civile presso Legambiente Toscana che gli permetterà di approfondire le tematiche di difesa e salvaguardia dell'ambiente, degli animali e del paesaggio.
Nello stesso anno vivrà per quasi due mesi a Berlino ospite di Antonio Boldrini dove oltre a vivere le realtà universitarie della capitale tedesca scoprirà il fascino e la musica della storici club della capitale della techno come il Tresor, il Cookies, il Panorama Bar, il Polar avvicinandosi al gruppo della B-Pitch Control di Ellen Allien ma soprattutto dei Pfadfinderei, i maestri del visual elettronico tedesco, il cui lavoro sarà di esempio e di ispirazione per i suoi futuri progetti.
Il suo progetto di visual performer realizzato a fianco del suo amico e collega Lorenzo Gavilli, prende il nome di Berlin Mitte Visual, per poi divenire in un secondo momento, una volta rimasto in solitario: N.E.T.O. New Eyes To Observe. Nel giro di breve tempo viene considerato dagli addetti ai lavori, uno dei maggiori precursori in Italia di una disciplina artistica come il vjing, all'epoca del tutto nuova e ancora inesplorata, mentre l'onda della nuova musica elettronica di inizio millennio, diviene la colonna sonora delle sue immagini e dei suoi show visivi.
Nella sua attività di VJ ha inoltre l'occasione ed il privilegio di esibirsi al fianco di dj, produttori e artisti di fama internazionale tra cui: Riccardo Villalobos, Luciano, Zip, Mathew Johnson, Cold Cut, Luomo, T-Raumschmiere, Krikor, Sascha Funke, Daniel Bell, Alex Petit, Cabanne, Bruno Pronsato, e numerosi dj italiani tra cui: Fabio della Torre, Marco Faraone, Alex Neri, Mass Prod, Francesco Farfa, Ralf, Claudio Coccoluto, Gabry Fasano,, Dukwa, Rufus, Eclat, Ether, Simone Fabbroni, Ivan Villa, Philipp, Cole,Alex Redmann, David Love Calò, Biga, Umberto Saba, Cayoproject, Cayorosso. Condivide inoltre le consolle video insieme a numerosi VJ italiani ed internazionali tra cui: Coldcut, Pfadfinderei, Addictive Tv, Virgilio Villoresi, O'gino Knauss, Pixel Orchestra, DDG, Mediamash, Zernist, Enist, Gold, Otolab, Werk Design.
Nel 2004, sostenuto da Antonio Boldrini, oggi a capo della Werk Booking Agency, agenzia di booking per i migliori dj italiani ed internazionali, partecipa all'edizione Elettrowave 2004 nella storica manifestazione di musica elettronica e di rilevanza nazionale purtoppo oggi scomparsa quale era Arezzo Wave. Ad Arezzo si esibisce scome Berlin Mitte Visual sul palco della Talents Room al fianco di djs e producers di fama internazionale, tra cui ancora Ellen Allien. Collabora alla creazione di Werk, progetto artistico finalizzato alla promozione di artisti internazionali ed italiani mentre nello stesso anno sostiene con i suoi visual il progetto musicale Minimono a cura di Fabio della Torre ed Ennio Colaci.
Nel 2004 presso la discoteca Ex-Mud dove lavora come vj, vince con incredibile sorpresa una lotteria che gli regalerà la possibilità di visitare per la seconda volta Madrid. Durante il suo viaggio tra povertà e solitudine del popolo spagnalo, realizza il suo primo vero docu-film dal nome " Madrid Esperas" che racconta l'attesa dell'esito delle elezioni presidenziali americane che portarono per la seconda volta il presidente Bush alla Casa Bianca.
Nel 2005 con il nuovo progetto N.E.T.O partecipa all'edizione di Elettrowave 2005 (Arezzo Wave), esibendo il suo set video nella grande Main Room, davanti ad una "platea" di diverse migliaia di persone a fianco di Francesco Farfa, Ralf, Claudio Coccoluto. Nello stesso anno partecipa a Elettrowave dj-challange a Berlino nel corso del T-Rex Short Movie dove presenta il suo videoclip Elettrowave Backstage e partecipa come vj all' Elettronic MUV Festival di Firenze. Al ritorno produrrà un videoclip dedicato ad Ellen Allien montato su una sua indimenticabile traccia dal nome di Morgen Licht e che racconta le misteriosi luci dell'alba a Berlino.
Nel 2005 e nel 2006 lavora ancora come vj, sempre al fianco di Fabio della Torre e artisti come Jeff Mills, Ellen Allien, Mattew Johnson, Zip presso il Tenax, storica discoteca di Firenze che per la prima volta e con grande lungimiranza aveva allestito tre dei sei maxischermi oggi ancora presenti al suo interno.
In seguito prosegue la collaborazione con Fabio della Torre, diventuto nel frattempo fondatore dell'etichetta di musica elettronica Bosconi Records, riconosciuta a livello europeo, all'attivo oggi, con più di 60 release e che vanta collaborazioni musicali con alcuni tra i migliori artisti della scena elettronica internazionale con alcuni dei giovani talenti della scena elettronica italiana tra cui Paul Jhonson, Mass Prod, Rufus, Herva, Marco d'Aquino, The Clover, Riccio e molti altri.
Nel 2006 inizia una collaborazione artistica con la coreografa e danzatrice Irene Stracciati, occupandosi di fotografia e produzioni video per la danza contemporanea e la danza classica scoprendo un mondo nuovo che e lavorando in spettacoli sui palcoscenici di tutta Italia e non solo. Una collaborazione importante che gli permette di scoprire il fascino e la magia della danza e del movimento. Durante i successivi sei anni realizza le riprese di tutti gli spettacoli dell'artista, danzatrice, coreografa e assistente alla regia di Virgilio Sieni per l'Accademia sull'arte del gesto.
Nel 2006 realizza per la regia, coreografia ed interpretazione di Irene Stracciati e Yuri Soldati, un video allestimento per lo spettacolo Eva che con le sue repliche ha girato tutta l'Italia.
Nel 2007 partecipa al Progetto Non_terapia curato e condotto da Irene Stracciati nell'integrazione di danzatori con Sindrome di Down in corsi di danza classica e contemporanea e spettacoli riconosciuti a livello nazionale. Insieme realizzano il documentario "La Danzatrice_cronache da una vita normale" con Francesca Salvi e Simone Donati ed il cortometraggio "Come astronauti sulla stessa luna" con Yuri Soldati ed altri progetti.
Dal 2008 Collabora come responsabile video con la Compagnia Virgilio Sieni e l'Accademia sull'arte del gesto di Firenze, fondate e dirette da Virgilio Sieni, coreografo, danzatore e direttore dal 2013 alla Biennale di Venezia della sezione Danza. Per la Compagnia e l'Accademia realizza nel corso degli anni una vasta documentazione video dei suoi numerosi spettacoli e performance nei teatri più importanti e all'interno di luoghi esclusivi del patrimonio artistico e culturale della città di Firenze tra cui il Teatro della Pergola, i Cantieri Goldonetta, i Cenacoli Fiorentini, Chiesa di Santo Spirito.
Entrambe le collaborazioni con Irene Stracciati Danza e la Compagnia Virgilio Sieni hanno rappresentato un esperienza unica del suo lavoro, attraverso la conoscenza e all' avvicinamento fisico ai linguaggi del corpo e della danza, al fascino dei suoi movimenti sulla scena e sul palcoscenico, alla scoperta di performance nei luoghi sacri della cultura, della pittura, dell'architettura e del patrimonio artistico italiano. Un'opportunità unica che gli ha permesso di ampliare le sue conoscenze tecniche e affinare la propria sensibiltà artistica nei confronti di un mondo nuovo, sconosciuto, abitato dai professionisti del movimento, danzatori e non, diversamente abili e non solo, tutti senza differenze e uniti da un forma di comunicazione in un dialogo comune tra la danza e la musica.
Nel 2008, realizzal'allestimento video ed il montaggio dello spettacolo concerto "Circopraticabili" ideato e portato in scena da Matteo Marliani e dalla band I Praticabili, vinicitori dell'edizione T-Rumors Toscana.
Nel 2009, collabora nelle riprese e al montaggio delle due opere video per la regia di Virgilio Sieni, Esploratori della lentezza, realizzato presso il Museo Parchi di Genova Nervi e e Universo meraviglioso presso le crete di Asciano e le torri di San Gimignano.
Nel 2009, dopo la prematura morte del padre, avvenuta nel 2008 per una grave malattia, realizza in suo ricordo e per conto della Facoltà di Architettura di Firenze, insieme a Luciano Barbi, amico e collega, un dvd interattivo con relativa pubblicazione, intitolato Michelangelo Caponetto_una vita in facoltà. Frutto di un lungo lavoro di raccolta di documenti, interviste, contributi accademici, sonori e fotografieisalenti agli anni delle contestazioni studentesche, e rappresenta certamente un documento storico ed unico che racconta una parte della sua vita, e non solo, all'interno della facoltà.
Nel 2010, realizza La Ballata B612, videoclip musicale in animazione 2D per il gruppo musicale Le Cellule Dormienti, vincitori del Festival della Creatività, realizzato con il contributo del pittore fiorentino Mattia Papp.
Nel 2010 per il progetto Non_Terapia a cura di Irene Stracciati Danza partecipa presso Santa Maria della Scala di Siena, SMS_ Museo d'arte per bambini, alla mostra fotografica collettiva Il Talento non fa differenze con Dominique Papi, Stefano Fantini e Bruno Coccoluto
Nel 2011 partecipa alla seconda edizione del progetto Non_Terapia a cura di Irene Stracciati Danza presso SMS_ Museo d'arte per bambini al Santa Maria della Scala di Siena, con la mostra fotografica Il Talento non fa differenze su bambini di talento ed ex bambini divenuti artisti, insieme alle fotografie di Dominique Papi.
Nel 2011, realizza per Bosconi Records, Bosconi Fest, video promozionale dei loro party.
Nel 2014, conclusa la collaborazione con Virgilio Sieni, inizia a collaborare con l'Associazione Entr'Arte, e con 79rosso nella documentazione di eventi e mostre presso la loro sede e spettacoli teatrali a cura di Chiara Solari presso il Teatro Alfieri e Teatro Puccini di Firenze.
Nel 2015, realizza due videoclip musicali, per le band Mes Amis, oggi Lupi Neri (Fegato) e Regold (Forever Alone), in collaborazione con lo studio di registrazione il Boomker Sound Studio di Firenze.
Nel 2016 e nel 2017 lavora ancora come Vj al Tenax in occasione dei Label Party della Bosconi Records a fianco di Fabio della Torre, Marco Faraone, Alex Neri, Rufus, Luca Donzelli, Mennie, e artisti della scena internazionale Jeff Mills, Craig Richards, Adam Shelton, Matt Tolfrey
Nel 2016 e 2017 si occupa delle riprese video per il Boomker Park festival di musica indipendente promosso da BoomkerSound e nella realizzazione di teser per la scuola di musica Lizard Castello.
Nel 2016 lavora nella realizzazione di due teaser per l'artista e cantante Led Kayal, e Natural Mistic - Bob Marley Tribute Band.
Nel 2017 realizza "Il mio vicino è Zeus " videoclip musicale per Michele Loreto cantautore indipendente promosso da Lizard Castello.
Nel 2017, è impegnato nella finalizzazione di due cortometraggi, opera prima, dal titolo"Cosa resta dei sogni" e "Bianca, la giostra e il Bounty" ©, di cui è regista, d.o.p. e sceneggiatore e le cui riprese sono state realizzate tra il 2011 e il 2012 tra Siena, Firenze e il Parco Regionale della Camargue.
Nel 2017 lavora come operatore video nella realizzazione di teaser per Marco Faraone, dj e produttore di fama internazionale, e la sua etichetta UNCAGE, lavorando al Tenax in occasione del closing party 2017 ed in trasferta al Sonar Off Week di Barcellona insieme ad altri artisti dell'etichetta tra cui Radio Slave e Ilario Alicante (Drumcode).
Nel 2017 si occupa della pubblicazione di un libro fotografico dal titolo "Il Giardino di Boboli. Natura e Scultura" frutto di un progetto di collaborazione col museo all'aperto del Giardino di Boboli di Firenze.
 

 

N.E.T.O

New Eyes To Observe

Line-up Artist - VJ dal 2002 al 2018.

Nella mia attività di VJ ho avuto l'occasione ed il privilegio di esibirmi con il mio set visual al fianco di dj, produttori e artisti di fama internazionale tra i quali riassumo con una certa emozione: Ellen Allien, Jeff Mills, Fat Boy Slim, Riccardo Villalobos, Luciano, Zip, Mathew Johnson, Cold Cut, Luomo, T-Raumschmiere, Krikor, Sascha Funke, Daniel Bell, Alex Petit, Cabanne, Bruno Pronsato, Apollonia, A Guy called Gerald, Craig Richard, Adam Shelton, Matt Tolfrey. e numerosi dj italiani tra cui: Fabio della Torre, Marco Faraone, Alex Neri, Mass Prod, Francesco Farfa, Ralf, Claudio Coccoluto, Gabry Fasano, Dukwa, Rufus, Eclat, Ether, Simone Fabbroni, Ivan Villa, Philipp, Cole, Alex Redmann, David Love Calò, Biga, Umberto Saba, Cayoproject, Cayorosso. Condivide inoltre le consolle video insieme a numerosi VJ italiani ed internazionali tra cui: Coldcut, Pfadfinderei, Addictive Tv, Virgilio Villoresi, O'gino Knauss, Pixel Orchestra, DDG, Mediamash, Zernist, Enist, Gold, Otolab, Werk Design.

 

ESSERE UN VJ (riflessioni)▾

Si lo confesso da oltre 15 anni sono anche un VJ!

Letteralmente VJ significa Visual-Jockey e consiste, sintetizzando molto, nel creare performance visuali lavorando con immagini video o grafiche 2D/3D in real-time, mixando insieme le clip come una musica, coem farebbe un dj e da questo nasce la parola vj-ing.
Durante la mia lunga esperienza iniziata già nel 2001 ho avuto il piacere di esibire il mio show live in alcuni dei migliori club, e luoghi sacri del mondo della club-culture , e live set di musica elettronica internazionale, dal 2002 ad oggi. Undegorund, Techno, Drum and Bass, House, Elettronica, IDM, concerti, progetti musicali e teatrali.

In arte prima come Berlin Mitte Group Visual, poi Neto e Lore, infine dal 2005 ad oggi come

N.E.T.O. (New Eyes To Observe)

Per vedere tutti gli artisti e le lineup vai alla pagina >>> Chi sono
 
Lavorando come vj mi sono trovato spesso a dialogare con i differenti linguaggi della scena e del palco, per raccontare con la creazione in real-time di visual a tempo di musica, una sensazione, un sogno, un'atmosfera, da comunicare al dancefloor così o al il pubblico, durante uno spettacolo seguendo quasi i passi di danza, dei dj. le coreografie o scene teatrali, l'intento non cambia. Seguire un ritmo, creare suggestioni, e in qualche modo una trasfigurazone dell'immagine, grazie anche alle mirabolanti possibilità della teconolgia.
Oggi come già 15 anni fa, fare il vj significare, mixare immagini video a tempo, su più canali e proiettare su schermi, led-wall, palcoscenici con tecnlogie 3D mapping, immagini rielaborate, "riviste e corrette". Forse ancora di più oggi, all'epoca dei laptop, possiamo apprezzare ed usare la fantasia al ritmo quasi della mente, direttamente in diretta, sulle nostre workstation portatili, creando spesso performance estemporanee fatte di immmagini magari editate in precedenza, mo ogni volta rielaborate dal vivo, in tempo reale, seguendo un approccio fisico alla consolle durante il quale sotto la pressione delle dita, nel mixare quelle immagini, si elabora una sorta di montaggio visivo, che diventa quasi un dialogo istintivo perchè ogni volta diverso, immediato, una risposta non solo alla musica e al beat, ma anche alle idee del momento. La performance che si crea, non è solo video e musica, ma anche pensiero.

 

Nel Vjing si arriva spesso proprio durante il set, quasi ad approfondire ricreando ogni volta con nuovo sguardo, un modo diverso di osservare il soggetto e di raccontarlo.

 

Ed è così che anche nell'essere Vj ritorna la fotografia, il video. Le scene in sequenza, la fotografia, gli effetti uniti alla grafica, rendono le trasparenze, chiavi cromatiche non fini a se stesse, ma che creano ulteriori piani di osservazion,e spostando la percezione mentale e lo sguardo, lontano da un linguaggio visivo classico verso una lettura differente, quasi pulsante. Senza stravolgere l'intera letteratura visiva, si rompe lo schema del montaggio e della sua grammatica,e si riscrive la narrativa in modo estemporaneo.
Ogni volta che mixiamo scenari differenti scopriamo nuovi parametri di dialogo tra gli elementi, non solo basati sul beat o l'aiuto di un bravo light-jay, ma sopra immagini che diventano veri e propri attori presenti alla scena. E sempre stata un emozione sperimentare linuaggi nuovi, spesso imprevedibili, avendo l'opportunità di lavorare a fianco artisti di fama mondiale e mostri sacri del panorama nostrano perchè si viene ispirati, lettralmente, alla creatività, a volte mi piace dire che è quasi un modo di suonare insieme!
Nel corso della mia esperienza lavorativa ho avuto l'opportunità di lavorare a fianco e per numerosi artisti della scena italiana ed internazionale, in ambiti molto diversi tra loro, lavorando a fianco di ballerini, attori, dj, cantanti, muscisti, modelli, lavorando in ambiti sonori pervasi dalla musica. Dalla meravigliosa musica classica, all'underground della scena techno, la club-culture, il dj-set, l'after-hour, la dance elettronica, tra festival, locali e contaminazioni sonore che ancora oggi accompagnano il mio lavoro dal rock, al blues, al reagge, al rap al cantautore.
Ed è proprio grazie alla passione delle cose che piacciono, come in questo caso per la musica, ed il piacere di condividere sensazioni forti e profonde, attraverso la percezione del suono, dell'immagine e delle persone che vi partecipano, raccontare per immagini l'evolversi di una performance assume il significato di dialogo continuo. UIl Vjing rappresenta un importante contributo che partendo dall'artista, sia esso cantante, musicita, dj, produttore, attore, ballerino, cerca di unire il palcoscenico col pubblico, la consolle al dance-floor, avvicinando la folla al palco e alla performance artistica, in una performance che diventa complessiva e multisensoriale, e che consiste nell' evoluzione dei lunguaggi che dialogano, ogni volta in una scoperta reciproca, mentre ricercano il modo per contaminare l'immaginario collettivo, attraverso vere e proprie "riflessioni visive" che avvengono in diretta in accompaganamento alle esibisizoni degli artisti sul palco.

 

Riflessioni sull'immagine

Riflessioni sulla fotografia

 

 

Lasciatevi ispirare!

VIDEO▹▹ PHOTO▹▹

 

Partner Links

http://www.dominiquepapi.com
http://www.bosconirecords.com
http://www.werkbookings.com/
http://www.boomker.net/
http://www.tenax.org/
http://entrarte.it/
http://www.79rosso.it/
http://www.virgiliosieni.it/
http://www.sienidanza.it/acca.asp
http://www.irenestracciatidanza.com
https://www.facebook.com/progetto.nonterapia

CONTATTI